mercoledì 28 settembre 2016

Come usare il pensiero per proteggere la tua auto nuova

Questo articolo nasce dall'osservazione che esiste una percentuale piuttosto alta di persone che subiscono danneggiamenti alla propria macchina appena acquistata.
In pratica se compri un'auto rischi di trovarla danneggiata dopo averla parcheggiata sotto casa.
Perché questo avviene?
Per quale motivo una percentuale cosi alta di persone si rivolgono a me lamentando lo stesso problema?
Perché una persona che e' stata cosi brava a manifestare un'auto nuova rischia seriamente di trovarla danneggiata?
In questo articolo ho provato a fornire la risposta a queste domande attraverso una teoria che a me sembra corretta.

Il punto fondamentale e' che il pensiero crea in bene e in male. Quando focalizziamo la nostra energia sulla macchina dei nostri sogni questa finisce per creare una realtà e la macchina che desideriamo arriva. Ma subito dopo cosa accade?
Indovinate qual'è' il pensiero che sorge dentro la maggior parte delle persone?
"Speriamo che nessuno me la danneggi quando la parcheggio sotto casa o al supermercato."
Già..... questo e' un pensiero che crea la realtà!
 Infatti in quel momento alimentiamo questo tipo di pensiero fornendogli energia.
Cosa visualizzate quando pensate che volete evitare che la vostra macchina subisca un danno?
State visualizzando l'immagine della vostra auto danneggiata!
Se continuate ad alimentare questa vostra paura vedrete molto presto che questo vostro timore si trasformerà, purtroppo, in realtà.
 Questo troverebbe conferma nel fatto che gli individui menefreghisti non hanno questo problema proprio perché non si focalizzano su questa paura.
Allora cosa bisogna fare quando si acquista un'auto nuova?
 Ringraziate l'universo per ciò che vi ha donato e depositate tutta la vostra carica energetica su questo pensiero di gratitudine. In questo modo non avrete più energia per alimentare le vostre paure. Inoltre quando sentite nascere dentro di voi questo pensiero negativo che alimenta la vostra paura fermatevi, prendete consapevolezza di ciò che state alimentando e ripetete mentalmente: "Cancella, cancella, cancella!"

Nessun commento:

Posta un commento