domenica 25 dicembre 2016

A chi dedico il mio Natale

In questo periodo ognuno di noi si trova a trascorrere il Natale uniformandosi a quello che la società richiede: essere più buoni e caritatevoli, avere un atteggiamento positivo e donare parole di conforto agli altri.
Tutte cose che dovrebbero far parte  sempre della nostra vita .
Tuttavia non è così!
Ma questo non è un problema perché sono convinto che il processo evolutivo ci porterà a raggiungere anche questo livello di consapevolezza e un giorno riusciremo a costruire un mondo migliore.

Tutti quelli che mi conoscono sapranno che sono un sostenitore del pensiero positivo e che sono convinto che ogni persona è responsabile della propria esistenza.
Questo non mi impedisce di essere vicino a tutti coloro che hanno deciso di crearsi una realtà poco confortevole.

Probabilmente a causa del fatto che non hanno nemmeno la possibilità di comprarsi una lametta la nostra società li ha definiti "barboni".
Mai definizione fu tanto sbagliata.
Io li definirei "Splendenti" poiché se guardate i loro occhi potrete vedere splendere una luce insolita.
Già, perché mentre noi ci creiamo il problema di cosa e quanto spendere in regali queste persone gioiscono solo per il fatto di aver trascorso un altro giorno su questa terra, si riuniscono fra loro scambiandosi solo amore puro e nutrendosi di quello che trovano.

A loro voglio dedicare il mio Natale....si perché loro in realtà sono io....rappresentano quello che l'universo vuole comunicarmi.
A parer mio sarebbe opportuno che ognuno di noi si ricordasse di queste persone donando, oltre all'amore, anche del denaro.
Mentre lo facciamo non chiediamoci se quel denaro verrà utilizzato per acquistare alcool o se è giusto donare a un tizio invece che ad un altro.
Se l'universo ci ha portato di fronte quella persona vuol dire che è la persona giusta.
Doniamo con amore, senza giudizio alcuno, senza opinioni, solo per il piacere di guardare gli occhi felici di un altro essere umano.
Doniamo per il piacere di donare.
Chissà, forse in un mondo migliore, poco vincolato dal denaro, queste persone sarebbero diventate scrittori, poeti, architetti o pittori.....chissà quali grandi cose avrebbero fatto.
O forse no?
Forse avrebbero scelto comunque la strada.
Non ho risposte......mi dispiace....non ho certezze.....ma so che questo Natale lo dedico a loro.

mercoledì 28 settembre 2016

Come usare il pensiero per proteggere la tua auto nuova

Questo articolo nasce dall'osservazione che esiste una percentuale piuttosto alta di persone che subiscono danneggiamenti alla propria macchina appena acquistata.
In pratica se compri un'auto rischi di trovarla danneggiata dopo averla parcheggiata sotto casa.
Perché questo avviene?
Per quale motivo una percentuale cosi alta di persone si rivolgono a me lamentando lo stesso problema?
Perché una persona che e' stata cosi brava a manifestare un'auto nuova rischia seriamente di trovarla danneggiata?
In questo articolo ho provato a fornire la risposta a queste domande attraverso una teoria che a me sembra corretta.

Il punto fondamentale e' che il pensiero crea in bene e in male. Quando focalizziamo la nostra energia sulla macchina dei nostri sogni questa finisce per creare una realtà e la macchina che desideriamo arriva. Ma subito dopo cosa accade?
Indovinate qual'è' il pensiero che sorge dentro la maggior parte delle persone?
"Speriamo che nessuno me la danneggi quando la parcheggio sotto casa o al supermercato."
Già..... questo e' un pensiero che crea la realtà!
 Infatti in quel momento alimentiamo questo tipo di pensiero fornendogli energia.
Cosa visualizzate quando pensate che volete evitare che la vostra macchina subisca un danno?
State visualizzando l'immagine della vostra auto danneggiata!
Se continuate ad alimentare questa vostra paura vedrete molto presto che questo vostro timore si trasformerà, purtroppo, in realtà.
 Questo troverebbe conferma nel fatto che gli individui menefreghisti non hanno questo problema proprio perché non si focalizzano su questa paura.
Allora cosa bisogna fare quando si acquista un'auto nuova?
 Ringraziate l'universo per ciò che vi ha donato e depositate tutta la vostra carica energetica su questo pensiero di gratitudine. In questo modo non avrete più energia per alimentare le vostre paure. Inoltre quando sentite nascere dentro di voi questo pensiero negativo che alimenta la vostra paura fermatevi, prendete consapevolezza di ciò che state alimentando e ripetete mentalmente: "Cancella, cancella, cancella!"

domenica 17 luglio 2016

Come crearsi una vita ricca di abbondanza

Tutti desideriamo una vita piena di abbondanza e ricchezza.

 Non fa molta differenza che si tratti di abbondanza
d'amore, di denaro, di tempo. Alla fine si tratta di essere felici realizzando i nostri sogni.


Eppure quanti di noi riescono a ottenere quest'abbondanza nel corso della propria esistenza?
 
Ci sono diversi sistemi per raggiungere i propri obiettivi. Ci sono diversi modi per attrarre abbondanza nella propria esistenza.
Sono metodi che prevedono un certo impegno e dove le difficoltà, di solito, non mancano.
Sono proprio queste difficoltà che scoraggiano la maggior parte delle persone e impediscono loro di continuare a progredire lungo un percorso che le avrebbe portate sicuramente ad essere più appagate.
 
Per questi motivi abbiamo compreso che è indispensabile creare un metodo semplice, che non presenti difficoltà di apprendimento e che sia veloce ed efficace.
Il sistema migliore è sicuramente utilizzare il potere dei campi morfici.
Al contrario di quanto molti credono, i campi morfogenetici sono una scoperta scientifica avvalorata da eminenti studiosi.
All'interno di un campo morfico si può creare un accesso che permette di attrarre maggior denaro, amici, amore ecc. Si tratta di un portale energetico che può attrarre tutte le manifestazioni dell'abbondanza..... a qualsiasi settore appartengano.
Per questo abbiamo creato un portale energetico di accesso che può aiutare concretamente le persone ad ottenere più abbondanza in breve tempo.
Per accedere a questo canale energetico dispensatore di abbondanza si deve seguire una semplice procedura che viene spiegata dettagliatamente nel corso "Crea il campo dell'abbondanza".
Se volete saperne di più su questo affascinante argomento e cominciare a comprendere di cosa si tratta vi suggerisco di iscrivervi GRATUITAMENTE alle prime 3 lezioni del corso.
 

ISCRIVITI GRATIS ALLE PRIME 3 LEZIONI DEL CORSO

 

martedì 26 aprile 2016

La mia partecipazione al Maxxi

Il 23 aprile ho affrontato un viaggio in direzione Roma per andare a vedere il festival dell'Oriente, manifestazione molto imponente che ho trovato interessante.
Durante questo viaggio mi sono imbattuto in una iniziativa del Maxxi, il museo di arte moderna che,
in occasione della Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore, si è trasformato in un set all'interno del quale moltissime persone hanno partecipato portando con se il proprio libro preferito.

Anche io ho portato con me il mio libro preferito, cioè quello scritto da me che presenterò anche a Siracusa giovedì 28 aprile in un evento che si terrà dalle ore 16,00 alle ore 20,00 presso il palazzo del governo della Provincia in via Roma 41.

Alle ore 17.00, come in una ripresa cinematografica, una voce con un megafono ha pronunciato le parole: “Motore. LIBRO. Azione!”. Subito dopo queste parole tutti gli intervenuti hanno iniziato a leggere alcune pagine del proprio libro. Dopo 5 minuti esatti un altro segnale sonoro ha concluso l'evento e i partecipanti hanno depositato in dono il proprio libro in un angolo della piazza, lasciando che altre persone possano raccogliere il testo per poterlo leggere gratuitamente.
Ho fatto un breve video che vi propongo di seguito.
Buona visione.



lunedì 28 marzo 2016

Il potere delle parole

Le parole hanno un grande potere. Possono determinare il destino di una persona. Spesso non ci accorgiamo del grande valore che hanno le parole che pronunciamo o che scriviamo. Eppure determinano la nostra realtà molto più di quanto riusciamo ad immaginare. Oggi è un buon giorno per soffermarsi sul potere della parola. Oggi è un ottima giornata per poter prendere consapevolezza dell'uso che facciamo delle nostre parole. Quando la parola viene utilizzata con armonia, quando è soggetta all'ispirazione che sorge dall'anima, allora diventa dispensatrice di eventi positivi.